La Boswellia serrata o albero dell’incenso è una pianta originaria dell’Eritrea, dell’Etiopia e dell’Arabia Saudita, quindi del Medio Oriente.

Da sempre la Boswellia rappresenta un punto fondamentale per la medicina Ayurvedica nei trattamenti per la febbre, per il diabete e per alcune patologie neurologiche, cardiovascolari e dermatologiche.

Ma solo negli ultimi decenni è stata presa in considerazione anche nella medicina occidentale. Lo studio di questa pianta si è intensificato all’inizio degli anni ’90.

Questa pianta oltre ad essere utilizzata nel campo medico, viene impiegata anche nel settore manifatturiero. Infatti, l’olio di resina e l’estratto di Boswellia vengono utilizzati per produrre alimenti, bevande, cosmetici e saponi.

In che forma possiamo trovare la Boswellia?

La Boswellia serrata può essere trovata sotto 3 diverse forme:

  • estratto secco;
  • tintura madre;
  • olio essenziale.
boswellia

Effetti benefici della Boswellia

Dal lattice di questa pianta si ottiene un estratto secco che viene titolato in acidi boswellici.

Per ottenere un corretto effetto benefico, tale estratto deve essere assunto dopo un pasto (che sia dopo pranzo o dopo cena è indifferente).

L’estratto di Boswellia è uno dei migliori antinfiammatori naturali e quindi risulta molto utile in malattie reumatiche come l’artrosi (dolori al collo, mal di schiena, alle ginocchia e alle articolazioni): questa pianta risulta molto utile per chi ha delle ridotte capacità motorie mattutine, infiammazione dei tessuti molli (come le tendiniti) e i reumatismi, migliorandone i movimenti e i dolori derivati da esso.
Dunque, questa “miracolosa pianta”, non è un banale e semplice antidolorifico, ma è un vero e proprio “farmaco naturale”.

È uno dei più validi rimedi naturali contro i dolori, capace di intervenire direttamente all’origine dell’artrosi.

Ma non è finita qui!

Infatti, non si limita ad alleviare un po’ il dolore, ma è in grado di ridurre il danno alla cartilagine delle articolazioni creato dall’infiammazione.

Possiamo definire la Boswellia serrata una pianta curativa, perché oltre ad alleviare il dolore in modo temporaneo, agisce direttamente sulla cartilagine ostacolandone la degenerazione.

L’estratto secco di boswellia va utilizzato sempre a stomaco pieno, per evitare irritazioni alle mucose di stomaco e intestino, perché molti studi hanno dimostrato che persone con malattie infiammatorie dell’intestino hanno riscontrato miglioramenti assumendolo.

Ulteriori benefici della Boswellia serrata

  1. Essendo un antisettico ed un antireumatico, l’olio essenziale di boswellia può risultare utile contro i sintomi influenzali e da raffreddamento.
  2. Si utilizza nella prevenzione delle smagliature, aspetto sicuramente molto interessante per il pubblico femminile.
  3. Ha un’azione anti-ulcera e può aiutare anche in caso di patologie croniche come il morbo di Chron.
boswellia

Controindicazioni

L’estratto secco di Boswellia non va preso:

  1. in gravidanza;
  2. durante l’allattamento;
  3. nei bambini di età inferiore ai 3-4 anni.

In sintesi possiamo dire tranquillamente che si tratta di un vero e proprio elisir naturale contro i dolori di diversa natura e proprio grazie a questa sua particolare caratteristica è molto richiesta ed utilizzata nei laboratori galenici del mondo.

Se il potere di questa pianta ha affascinato anche te… continua a seguirci!
In questa sezione del Blog troverai interessanti articoli sulle piante ad uso terapeutico ed i loro benefici.

Informazioni sull'autore: