Invecchiare bene: regole e consigli

L’invecchiamento della popolazione è un fenomeno fisiologico e progressivo che oggi caratterizza le società occidentali.

L’Italia si trova al secondo posto nel mondo, dopo il Giappone, nella graduatoria dei Paesi con il maggior numero di soggetti anziani.

L’aumento dell’aspettativa di vita sia per l’uomo che per la donna non coincide però con l’attesa di vita attiva.

 

Cosa significa questo? 

Che in media si vive di più, ma gli ultimi 7/9 anni di vita non sono di vita attiva ma spesso associati a disabilità sia cognitive che fisiche.

Infatti in media una donna può vivere fino a 84 anni, ma solo fino a 75 anni vive attivamente e i restanti 9 anni sono di disabilità; un uomo invece può vivere fino a 80 anni ma solo fino a 70 vive in maniera attiva.

”L’invecchiamento di successo” o “Succesfull aging” rappresenta la grande sfida della medicina di oggi. 

È un concetto nuovo che significa invecchiare bene, in buona salute e che si raggiunge attraverso la prevenzione delle funzioni fisiche e cognitive in modo da poter essere più autonomi nel quotidiano e più impegnati nella società.

È chiaro quindi che fattori epigenetici come l’ambiente circostante, lo stile di vita, l’attività fisica e la nutrizione, svolgono un ruolo fondamentale nel raggiungimento della longevità.

Le principali patologie croniche che caratterizzano l’età avanzata sono l’Osteoporosi  e la Sarcopenia, legate rispettivamente ad una perdita di densità ossea ed in conseguenza di massa muscolare e quindi di forza.
(Se vuoi scoprire di più su queste patologie, leggi anche questo articolo.)

Queste, si sa, fanno paura, ma possono essere comunque prevenute o limitare.
Come? Continua a leggere! 😉

COSA FARE PER INVECCHIARE BENE?

1- Costruire una struttura muscolo-scheletrica forte e sana durante l’infanzia e l’adolescenza può essere la migliore difesa;

2- seguire una dieta equilibrata ricca di fonti proteiche e minerali, calcio, magnesio e vitamina D risulta essere fondamentale per mantenere un’adeguata densità minerale ossea;

3- Mantenere la massa muscolare in età avanzata è di vitale importanza per le funzionalità quotidiane e la mobilità.

4- Le proteine forniscono i “mattoni” che costituiscono il muscolo ed è per questo che è necessario un apporto di proteine (preferibilmente di origine vegetale) giornaliero e costante. Con l’avanzare degli anni il fabbisogno calorico diminuisce perché il metabolismo rallenta. Molti per evitare di acquistare peso riducono l’apporto di calorie e mangiano meno, questo però può comportare una riduzione dell’apporto proteico. È stato dimostrato che una distribuzione equilibrata delle proteine nei diversi pasti stimola meglio la produzione di tessuto muscolare

(Una persona anziana dovrebbe assumere almeno 30 gr di proteine per pasto.)

5- Anche altri nutrienti sono essenziali per prevenire l’invecchiamento: quali vitamine C e K, vitamine del gruppo B, magnesio, acidi grassi omega3 e nutraceutici (isoflavonoidi e flavonoidi).

cosa mangiare per invecchiare bene
cosa fare per invecchiare bene

6- Insieme ad una nutrizione bilanciata, l’esercizio fisico rimane comunque il migliore alleato della longevità in salute: scarica lo stress, ottimizza il metabolismo e l’utilizzo dell’insulina, migliora il ritmo del sonno, ripulisce le pareti dei vasi sanguigni dal colesterolo, modula i neurotrasmettitori del benessere (dopamina, serotonina, endorfine), riduce gli stati infiammatori dell’organismo (che aprono la porta a malattie croniche e degenerative, tumori compresi).

  • In particolare durante la menopausa l’esercizio effettuato contro resistenza e con piccoli pesi, ha effetti benefici sulla massa muscolare, la forza e l’equilibrio, aumentando la capacità di svolgere attività quotidiane e diminuendo il rischio di cadute e lesioni muscolo scheletriche.

 

  • Anche le attività aerobiche sono importanti e sono quelle che richiedono l’utilizzo di ossigeno per la contrazione muscolare e non si basano su intensi sforzi muscolari, ma sulla durata.
  • Camminare ogni giorno anche mezz’ora a passo svelto può aiutare l’attività cardiaca e mantenere il peso-forma. Anche lo Yoga è un valido esercizio che mantiene il fisico e soprattutto aiuta la mente. 
  • Il ritmo giusto per praticare sport è quello che ci fa stare bene con noi stessi, e quindi ogni donna deve trovare il suo. Le donne fisicamente attive durante la menopausa sono meno stressate e hanno una migliore qualità di vita.

In conclusione invecchiare è inevitabile ma invecchiare bene è un successo!

Lo scopo di questo articolo è informare le persone che associando ad una buona nutrizione ad uno stile di vita più attivo possono prevenire molte delle patologie legate all’invecchiamento.
E l’informazione non va solo alla persona anziana, che comunque può sempre migliorare le proprie abitudini, ma è rivolto anche alle persone più giovani che prima o poi dovranno affrontare questo periodo della vita. 

Cominciare in età giovane con una buona nutrizione ed un costante attività fisica vi aiuterà a raggiungere un benessere fisico e mentale che vi accompagnerà per tutta la vita!

Informazioni sull'autore:

Farmacista